Coltivazioni e allevamenti Coltivazioni e allevamenti

Vieni a sentire che verso fa la mucca. Tocca con mano la nostra agricoltura. A contatto diretto con la natura che crea.

Hai a disposizione 20.000 MQ di biodiversità!

A Bologna trovi la più grande fattoria agroalimentare italiana. Un'occasione unica per conoscere a fondo l’agricoltura e l’allevamento italiani.

Due interi ettari dedicati ai campi e alle stalle,

destinati a colture dimostrative e allevamenti didattici, in cui verranno rappresentate le principali cultivar dell’agricoltura italiana e le principali razze animali.

Una vera e propria “arca” che racchiude tutta la ricchezza del nostro Paese.

Coltivazioni

Ti abbiamo portato la campagna in città.

Agrumi

Lo sapevi che il nome deriva da “agro” cioè il sapore caratteristico degli agrumi? Sono tipici della zona del Mediterraneo, anche se provengono dall'Estremo Oriente.

Curiosità: l'Italia è fra i principali produttori, in particolare l'agrume più coltivato è l'arancio.

Alberi da frutto

Lo sapevi che la frutticultura è uno dei settori produttivi più ricchi ed articolati?

Curiosità: esistono tanti prodotti diversi, espressione di ogni realtà territoriale, della sua tradizione e biodiversità.

Cereali

Lo sapevi che la coltura dei cereali occupa metà della superficie arabile del mondo? In Italia la produzione cerealicola è distribuita in base all’attitudine di ciascun terreno.

Curiosità: Lombardia e Veneto sono vocate per il riso: Riso del Delta del Po IGP, Riso di Baraggia Biellese, Vercellese DOP e Riso Vialone Nano IGP. La Sicilia per la produzione di frumento e la Puglia per il grano duro.

Luppolo

Lo sapevi che il luppolo in Italia cresce spontaneamente? Lo puoi trovare tra le siepi, ai margini dei boschi e lungo le rive. Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Cannabacee.

Utilizzo: coltivato per le sue importanti funzioni nella produzione della birra, tra le quali fornire la base amaricante e influenzare gli aromi, che cambiano a seconda delle tante varietà.

Canapa

Lo sapevi che la canapa è originaria dell'Asia? Si tratta di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Cannabacee.

Utilizzo: utilizzata per migliaia di anni a scopo medico, tessile e ricreativo (i fiori femminili e la loro resina possono rappresentare agenti psicoattivi) fino al proibizionismo americano. Attualmente, alcune varietà vengono coltivate anche in Italia, purché prive di principi attivi psicoattivi (cannabinoli), anche per usi alimentari.

Olivi

Lo sapevi che l'olivo in Italia ha il primato della biodiversità? Esistono infatti quasi 400 cultivar ufficialmente riconosciute. Sono classificate in 3 categorie principali: da olio, da mensa e a duplice attitudine.

Diffusione: l'olivo ha origini asiatiche ed è coltivato in tutti i Paesi sul Mar Mediterraneo. Albero molto longevo, trova in Liguria, Toscana e in tutte le aree costiere dell’Italia centro-meridionale terreni particolarmente vocati.

Orto

Lo sapevi che gli ortaggi vengono prodotti da decenni in Italia? Siamo fra i primi produttori in Europa, grazie alla coesistenza di climi e terreni eterogenei. Esistono circa 100 colture protette dalla Comunità Europea con i marchi DOP e IGP.

Curiosità: il ciclo di produzione di queste piante erbacee dura generalmente meno di un anno, ma in alcuni casi si può prolungare per più cicli solari, come accade ad esempio per il carciofo e l’asparago.

Piante Aromatiche

Lo sapevi che le piante aromatiche venivano impiegate nella medicina e in cucina già dal Medioevo? Ricche di oli essenziali sono state per questo storicamente associate alle proprietà più svariate, talvolta prodigiose.

Tipologie: Tra le piante aromatiche ricordiamo in particolare: timo, menta, basilico, lavanda, salvia, coriandolo, alloro e prezzemolo.

Piccoli Arbusti

Lo sapevi che le fragole in Italia sono coltivate soprattutto in Campania, Veneto, Basilicata e Sicilia? 

Curiosità: si tratta di un frutto davvero antico, che ha diverse varietà, da quelle a produzione continua dalla primavera all’autunno a quelle che maturano una sola volta l’anno.

Viti

Lo sapevi che i greci battezzarono Enotria il meridione d’Italia, che già eccelleva per la coltivazione della vite? Furono gli etruschi, a domesticare nella Penisola la vitis vinifera sylvestris.

Varietà: lo scrittore latino Plinio il Vecchio, (23 – 79 d.C.) elencava 80 varietà coltivate in Italia, oggi i vitigni sono 513. Quello più coltivato è certamente il Sangiovese.

Animali

Torna a guardare da vicino gli animali.

Bovini da carne

Lo sapevi che possiamo classificare i bovini in razze ad attitudine semplice, duplice o triplice? A seconda che producano anche latte oltre alla carne o che siano anche animali da lavoro. Molte delle razze più robuste, come la Chianina, erano usate anche per il traino di carri.

Curiosità: i territori italiani non si differenziano solo per razze bovine tipiche, ma anche per le sezionature dei tagli. 

Bovini da latte

Lo sapevi che l'allevamento dei bovini ha origine nel Medio Oriente e in India nel 9.000 a.C? I Romani utilizzarono il latte vaccino per la trasformazione in formaggi a pasta dura, più conservabili e facilmente trasportabili. Questi animali arrivano a produrre 60 litri di latte al giorno, come nel caso della Frisona.

Diffusione: in Italia sono diffusi perlopiù al Nord e in Emilia-Romagna.

Caprini

Lo sapevi che la domesticazione della capra è avvenuta in Persia, durante il Mesolitico? In Italia, il suo latte è sempre più apprezzato come base di formaggi dal sapore deciso, specialmente in Piemonte e Liguria. 

Curiosità: dal punto di vista nutrizionale, la carne di capra è ricercata per il suo basso contenuto lipidico. Rispetto alle altre carni rosse, dev'essere però cotta più a lungo e a temperature più basse. 

Conigli

Lo sapevi che i conigli appartengono alla stessa famiglia della lepre? Addomesticati e apprezzati fin dall’antichità per la carne tenera e povera di grassi.

Curiosità: la carne ha una caratteristica peculiare: tende ad assumere un sapore differente in base a ciò che l’animale ha mangiato in vita.

Equini - Asini

Lo sapevi che l'asino è uno degli animali più docili e pazienti? Allevato per secoli nel nostro paese soprattutto come bestia da lavoro, sembrava essere destinato ad una presenza sempre più ridotta e marginale nell’agricoltura italiana.

Curiosità: la produzione di latte di asina è fondamentale nell’alimentazione dei neonati che non riescono ad assimilare o sono intolleranti al latte bovino e non hanno a disposizione latte materno.

Oche

Lo sapevi che le oche erano apprezzate a livello culinario già dai Romani? Le allevavano non solo per carne e fegato, ma anche per le zampe, ancora oggi considerate una prelibatezza.

Curiosità: tra le razze principali troviamo la grossa Tolosa, selezionata per il foie gras, la Piacentina e la Padovana, che invece sono di media mole, da carne.

Ovini

Lo sapevi che l'ovinocoltura è nata nella Mezzaluna Fertile del 10.000 a.C.? Storicamente le regioni dove si è diffusa maggiormente sono quelle del Mezzogiorno, ma la troviamo anche nel Lazio e in Toscana. 

Curiosità: l’allevamento ovino si presta alla produzione di latte, destinato alla trasformazione in formaggio, carne (agnello da latte, agnello pesante, castrato) e lana.

Suini

Lo sapevi che il maiale è un animale importante per la gastronomia italiana, già dai tempi dei Romani? Molte razze italiane autoctone sono state pressoché sostituite da altre d’importazione, anche se si mantiene la diversità delle razze, grazie alla produzione di salumi.

Curiosità: del maiale “non si butta via niente”, come recita il detto popolare: nulla viene sprecato tra carne, grasso, visceri, sangue, pelle e setole.

Dove siamo

VIA PAOLO CANALI N°8 – 40127 BOLOGNA
FICO sorgerà nell'area dell'attuale CAAB (Centro Agroalimentare di Bologna), in un piano di riassetto della struttura che ottimizzerà gli spazi destinati alle attività del mercato ortofrutticolo.

Guarda nella Mappa

Come raggiungerci

DALL'AEROPORTO

Dall’aeroporto internazionale Guglielmo Marconi, prendere la navetta BLQ fino alla stazione centrale di Bologna. Da qui, la linea 35 vi porterà direttamente agli ingressi di FICO Eataly World (fermata CAAB).

DALLA STAZIONE FS

La stazione centrale di Bologna si trova a 30 minuti di autobus da FICO Eataly World ed è collegata agli ingressi di via Paolo Canali 8 dalla linea 35 (fermata CAAB).

DALL'AUTOSTRADA

Da Firenze, Milano e Ancona: prendere l'uscita "Bologna Fiera" sull'autostrada A14. Immettersi su Viale Europa, e proseguire per Viale Tito Carnacini e Viale Giuseppe Fanin in direzione di Via Paolo Canali. Da Padova: Uscire a Bologna Arcoveggio e immettersi sulla Tangenziale nord di Bologna in direzione Ancona. Prendere l’uscita 8bis in direzione Granarolo dell’Emilia. Prendere infine Viale Europa e Viale Giuseppe Fanin in direzione Via Paolo Canali.

Le fabbriche
Il Ristoro
Mercati e botteghe
Didattica e formazione
Eventi e centro congressi
Coltivazioni e allevamenti

Goditi dal vivo lo spettacolo del cibo che nasce davanti ai tuoi occhi. Non puoi perdertelo!

A FICO Eataly World puoi scoprire 40 aziende e consorzi, che raccontano le eccellenze della filiera agroalimentare italiana dal campo alla forchetta . L'unico luogo al mondo dove partecipare ad ogni passaggio e scoprire la lavorazione delle ma...

Scopri

40 LUOGHI DI RISTORO TRA BISTROT, RISTORANTI STELLATI E CHIOSCHI DI STREET FOOD. TI FAREMO VENIRE UNA FAME PAZZESCA!

FICO è l'unico luogo dove puoi mangiare e degustare le principali ricette della cucina italiana con gli ingredienti freschi e genuini realizzati sul posto dalle 40 Fabbriche Contadine . Direttamente dal campo alla forchetta . Puoi mangiare un p...

Scopri

Lo sai. La spesa al mercato dà sempre buoni frutti. Scegli fra 9.000 mq di eccellenze italiane. Coltiviamo gli stessi interessi.

A FICO puoi trovare il mercato più grande  e ricco che tu abbia mai visto. A Bologna ben 9.000 mq dedicati alle eccellenze del Made in Italy , suddiviso per tematica e filiera. Ma al mercato di FICO non si fa solo la spesa . Puoi viverl...

Scopri

Insegniamo esperienze. Attraverso il fare. Per imparare con i 5 sensi.

FICO è una palestra di educazione sensoriale al cibo e alla biodiversità. Attraverso il recupero del contatto corporeo con ciò che mangiamo, vogliamo parlare sia alle nuove generazioni che agli adulti, offrendo loro un' esperienza diretta e a...

Scopri

Ti bastano 4.000 mq di centro congressi? Eventi. Meeting. Team building. Cooking Show. Luoghi esclusivi per i tuoi incontri.

Spazi dinamici , nati per ospitare riunioni , eventi e meeting di ogni portata e per sperimentare la vera essenza di FICO attraverso corsi tematici, team building, cooking show e laboratori degustativi. Un centro congressi con ambienti mod...

Scopri

Vieni a sentire che verso fa la mucca. Tocca con mano la nostra agricoltura. A contatto diretto con la natura che crea.

Hai a disposizione 20.000 MQ di biodiversità! A Bologna trovi la più grande fattoria agroalimentare italiana. Un'occasione unica per conoscere a fondo l’agricoltura e l’allevamento italiani. Due interi ettari dedicati ai campi e alle s...

Scopri

Iscriviti alla newsletter

Ricevi contenuti esclusivi e novità su FICO Eataly World
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. info