Libertà di Gusto è FICO

Cibo, vino e diversità si incontrano a FICO Eataly World con Fabio Canino

Dal 26 gennaio gli appuntamenti su alimentazione e sport, cultura, arte, moda, società
organizzati a FICO da Prodigio Divino.  Piatti e tema e brindisi con Vinocchio e Uvagina
per sostenere un progetto solidale anti-bullismo

 

Valorizzare le diversità, per esprimere liberamente se stessi: a tavola come nella vita. È il tema di “Libertà di gusto è FICO” il ciclo di appuntamenti condotti da Fabio Canino che prenderanno il via dal prossimo 26 gennaio a FICO Eataly World, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo. Oltre un mese di incontri, tutti i venerdì dalle 19 alle 20, per parlare di alimentazione ma anche di sport, cultura, arte, moda, società, con punti di vista ed ospiti inconsueti ed uno scopo solidale.

Rassegna libera per la lotta al bullismo

La rassegna è organizzata a FICO da Fabio Canino per Prodigio Divino, piccola azienda che commercializza i vini Vinocchio e Uvagina, promossa a scopi sociali per sostenere, in particolar modo, la lotta contro il bullismo. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nell’Arena centrale della Fabbrica Italiana Contadina, con ingresso gratuito, e si concluderanno con un brindisi offerto al pubblico con Vinocchio e Uvagina. La “libertà di gusto” coinvolgerà anche i ristoranti ed i chioschi di FICO, che proporranno menù e abbinamenti a tema, mentre chi acquisterà i vini Prodigio Divino contribuirà alla raccolta fondi per un progetto solidale conto il bullismo.

“Libertà di gusto è FICO” è stata presentata oggi a FICO Eataly World dallo stesso Canino, conduttore della rassegna e socio di Prodigio Divino, insieme a Tiziana Primori, amministratore delegato di Eatalyworld, ed a Francesca Vecchioni, giornalista e scrittrice, presidente dell’associazione Diversity, in veste di madrina ed ospite di uno degli appuntamenti.  Gli incontri avranno per filo conduttore la libertà di gusto, Intesa come facoltà di potersi esprimere ed essere se stessi, l’apertura mentale nei confronti delle diversità e le scelte personali nel cibo, nel vino ed anche nella sfera personale e affettiva.

5 appuntamenti tra gennaio e febbraio

Si comincia il 26 gennaio alle 19 con il cibo spaziale: Fabio Canino dialogherà con David Avino di Argotec, l’azienda di ingegneristica aerospaziale italiana responsabile della fornitura del cibo assunto in orbita dagli astronauti europei, che punta a distribuire sulla terra i prodotti sviluppati per lo spazio. Il 2 febbraio il tema prescelto è l’informazione: con Alberto Matano, giornalista e conduttore del TgUno e del programma “Io sono innocente” su Rai3 tre, si parlerà di come il cibo viene rappresentato in televisione, dalle carestie ai ristoranti a 3 stelle. Il 9 febbraio Carlo Spinelli, conosciuto anche come Doctor Gourmeta, racconterà il cibo del futuro, come quello a base di insetti. Il 14 febbraio, giorno di San Valentino, Francesca Vecchioni parlerà di Diversity e inclusione. Infine, il 23 febbraio, si inscenerà il “processo al cibo”, con Myrta Merlino e Oscar Farinetti. Il programma degli appuntamenti è consultabile sul sito www.eatalyworld.it

Gli operatori inizieranno a proporre i piatti a tema già dalla prossima settimana, da degustare con Vinocchio e Uvagina, che saranno in vendita anche nella Bottega del Vino di FICO.  Al termine della rassegna, i proventi verranno destinati ad un progetto sociale, in corso di selezione, che supporti a Bologna il contrasto al bullismo ed alle discriminazioni.